Studio Qenergy Soluzioni e consuenze per il risparmio energetico
Home » CASA » Luce

Risparmio in bolletta

Risparmio in bolletta - Studio Qenergy

 

Un impianto fotovoltaico produce energia elettrica utilizzando la radiazione solare attraverso i moduli fotovoltaici in grado di convertire appunto l'energia solare in elettrica. 

L’impianto è in genere connesso sia all’utenza finale, ossia l’impianto elettrico della casa, che alla rete ENEL attraverso un contatore bidirezionale.

 

In questo modo è possibile consumare direttamente l'energia autoprodotta per alimentare gli i consumi dell'abitazione, oppure immetterla in rete quando è in eccedenza.

Si risparmia con l’installazione di un impianto fotovoltaico?

Il guadagno per una famiglia non è sempre scontato, perché le variabili in gioco sono molte ed il calcolo non è immediato.

Per essere sicuri di guadagnarci, l'importante è scegliere un impianto dimensionato correttamente rispetto ai consumi.

Come faccio a scegliere?

Come posso sapere qual è la tecnologia che meglio si addice alla mia casa e ai miei consumi?

È meglio un impianto fotovoltaico tradizionale o un impianto con batterie d’accumulo?

Il punto di partenza per fare una corretta analisi della situazione dei consumi energetici è prendere in mano due o tre bollette dell’energia elettrica e analizzarle.

Ecco le tre fasi di analisi:

Prima fase: per prima cosa guarda a quanto ammontano i tuoi consumi, troverai una dicitura in bolletta “Consumi annui in kWh pari a…” seguito da un numero in migliaia (2.500; 3290; 4550…)

Seconda fase: secondo passo è analizzare in che modo viene consumata quest’energia, ossia la divisione in fasce orarie (F1; F2 e F3)

Terza fase: la terza è domandarsi: “Posso cambiare in qualche modo le abitudini di consumo?” 

 

In questo modo, grazie alla prima fase, possiamo capire la potenza di impianto fotovoltaico di cui hai bisogno: per esempio, se i consumi annui sono pari a 4.600kWh, la potenza di impianto che dovresti installare è di 4,5kWp. 

La seconda e la terza fase servono a capire la tecnologia di impianto fotovoltaico che meglio si adatta alle tue esigenze.

Se la bolletta evidenzia consumi maggiori durante la fascia serale, allora l’impianto fotovoltaico adeguato è quello ON GRID con batterie d’accumulo dell’energia, poiché è in grado di restituire l’energia del giorno nelle ore serali e notturne, dove hai notato che consumi di più.

 

 

Impianto Fotovoltaico Tradizionale

Impianto Fotovoltaico Tradizionale - Studio Qenergy

Impianto Fotovoltaico con Ottimizzatori

Impianto Fotovoltaico con Ottimizzatori - Studio Qenergy

Gli ottimizzatori per fotovoltaico aumentano il rendimento dell’intero impianto anche fino al 25%.

Come detto: gli ottimizzatori per il fotovoltaico servono a garantire in ogni istante la massima produttività possibile dei singoli moduli fotovoltaici e dell’impianto stesso. Ogni modulo, infatti, non sarà più un semplice “attuatore” passivo, ma inseguirà in tempo reale sempre il punto di lavoro ottimale in base alle condizioni produttive. 

Impianto Fotovoltaico con Accumulo

Impianto Fotovoltaico con Accumulo - Studio Qenergy

Monitoraggio Consumi

Monitoraggio Consumi - Studio Qenergy